18/01/08

Desperate housewifes (Milan edition)

Uscito con amico singaporense.
Risto tra i più tradizionali.
Neanche trendy e neanche troppo caro. Pieno.
Ottima la fiorentina.
Divertito e discusso col amico che non vedevo da anni.
Ma quello che mi ha colpito di più erano gli sguardi affamati di un mucchio di desperate housewifes della Milano da bere.
Ti sogliano, ti passano ai raggi X e ti mangiano.
Mi sono quasi vergognato.
Incredibile.

In passato non le vedevo. Ora ci sto facendo l'occhio ed è spaventoso.
Supergriffate, passate dal chirurgo, pastella in faccia, ciaccolano tra loro e scrutano gli orizzonti.

Sole.

2 commenti:

Mario ha detto...

appunto...sole solette...hanno paura...cercano ma hanno una fottuta paura...

Paolo Zellner ha detto...

sole solette forse, ma paura?